Territorio e comunità

«M’illumino d’immenso»
Giuseppe Ungaretti
Santa Maria la Longa, 26 gennaio 1917

La nostra terra e la nostra comunità sono un Bene prezioso.

II Piccolo Cottolengo Friulano è situato nel cuore di Santa Maria la Longa, paese della bassa friulana situato nella pianura a sud di Udine e a nord della città stellata di Palmanova.

Il paese è citato per la prima volta nel 1031 con il nome di villa Sclavorum, dalla popolazione slava fatta arrivare in questo territorio dal patriarca Popone, anche se numerosi ritrovamenti di materiale romano testimoniano l’origine più antica del paese.

Il nome S.Maria compare per la prima volta nel secolo XIII, e alla Madonna Assunta è dedicata la chiesa parrocchiale, edificio di antiche origini fortemente restaurato e ampliato negli anni sessanta, la facciata dalle forme classiche risale al secolo XIX. All’intemo da rilevare il cinquecentesco fonte battesimale, il barocco altare della Madonna del Rosario, l’ottocentesco altare di S.Antonio e il recente mosaico dell’Assunta.

Nel cuore di Santa Maria la Longa si trova Villa Bearzi, sede del Piccolo Cottolengo friulano di Don Orione, costruzione seicentesca rimaneggiata nei secoli XIX – XX, composta da un corpo principale e da un’ala minore con corte d’onore posta anteriormente all’edificio, sul retro si sviluppa un giardino all’inglese dove si rileva un secolare cedro, la facciata posteriore, con trifora, a forme seicentesche mentre quella principale è stata rimaneggiata all’inizio del novecento.

L’esistenza della nostra Casa sul territorio si percepisce dalla costante presenza nella vita del paese e delle zone limitrofe dei nostri Signori, dalla costante partecipazione agli eventi locali e dall’attiva proposta di iniziative per la collettività.